La prima fabbrica a Milano - parte 3

All'interno del centro stile.   Questa una delle maquette della 164 di Pininfarina. Ho visto altre foto di questa, e posso affermare con certezza che la stessa mostrata nelle pagine di un vecchio numero de "il Quadrifoglio": ha dei sedili rivestiti con un insolito tessuto, utilizzato anche per il cruscotto e le alette parasole. Dietro alla 164, un curioso studio (asimmetrico) per una due volumi poco convenzionale.

Durante la fine degli anni '90, la zona Nord era pronta per correre verso la demolizione: nei capannoni c'erano ancora maquettes della 164, il centro stile era pieno di studi, parti, interi modelli di auto.

 

 

 

Un'altra vista della zona del capannone del centro stile: in secondo piano ci sono le tre 164 viste prima. Sulla sinistra c' un "qualcosa" ribaltato sul tetto che sembra, anche confrontando altre foto, una 155 due volumi. Evidentemente per la sostituzione della 155 e della 33 si ipotizzava un turn over tipo Dedra - Delta / Bravo - Brava, idea poi abbandonata quando si decise di produrre la nuova due volumi (la 145) e la due volumi e mezzo pi convenzionale sulla stessa base (la 146).

Dicembre 2001: i primi viaggi

Ero letteralmente sconvolto quando ho visto alcune foto veicolate su internet (sulla cui fonte si sono poi aperti contenziosi ed ipotesi varie) ed ho chiesto pi approfondite informazioni ad alcuni amici che vivono a Milano, come dico nel capitolo seguente. Iniziai ad andare a Milano ogni fine settimana, con la mia 75. Fu un tour de force: uscire da lavorare alle 13 passate il sabato, prendere la macchina e correre per 250 km da qu a l, ma era una cosa assolutamente necessaria. Iniziarono cos un ciclo di visite, dall'esterno, che vedevano protagonisti me, mio cugino ed un carissimo amico di Milano, talvolte scattando delle foto.

 

 

Io ed il mio amico con la 2000 berlina che abbiamo usato durante uno dei nostri sopralluoghi nella zona del Portello. Qu siamo proprio di fronte all'entrata dello showroom. Dietro visibile l'elevato grado di demolizione dell'intero sito. Pi precisamente, confrontando la foto con quella aerea vista in precedenza, la macchia di sole dietro al cancello la zone dove c'era la cupola. Il mio amico ricorda suo zio, collaudatore Alfa Romeo, entrare con lui a bordo di un'Alfetta 1.8 zeppa di attrezzature proprio da questo cancello. Quando dopo una sola settimana io sono andato sul posto con la mia 75 tutta la facciata del palazzo era altra solo 1 cm da terra e si vedevano benissimo gli scantinati, invasi dai detriti e dai pesanti termosifoni bianchi dello stabile.

 

Lo stesso giorno, la stessa auto, dal lato opposto: a sinistra sono di fronte al 45 di Via Gattamelata. Come si pu vedere confrontando le immagini d'epoca, quest'angolo quasi lo stesso. Il lato sinistro della mensa visto da Via Traiano, nel lato est del Portello nord; questa era la situazione all'interno a dicembre 2001.

La foto presa dal ponte della Ghisolfa, dalla 2000 berlina in corsa: la mensa visibile, la zona quella ritratta dalla foto precedente. Sul lato destro un angolo ancora in piedi del reparto esperienze. Originariamente il palazzo delle esperienze e la mensa erano uniti da altri edifici, gi demoliti.

 avanti >>>